Riciclaggio e fine-vita

Quella del recupero della carta, anche se ancora poco conosciuta, è una delle migliori storie di successo nel campo della tutela ambientale.

Il mercato della fibra recuperata è forte e si prevede che tra il 2008 e il 2018 crescerà del 35%. Questo mercato non è regolato dalla legge, ma dall’economia. In molti prodotti la fibra recuperata può essere un’alternativa a basso costo alla nuova fibra di legno. Oggi ben più della metà della fibra usata per la produzione della carta in tutto il mondo è fibra recuperata (vedasi grafico).*

Il recupero della carta ha un grande successo e registra grosse cifre perché apporta benefici economici chiari. In tutto il mondo si recupera circa il 55% della carta e in alcuni paesi si sono già raggiunti tassi molto più alti: il 71% in Europa, il 70% in Giappone e il 64% negli Stati Uniti, contro percentuali assai più basse per quanto riguarda la plastica e gli articoli di elettronica, rispettivamente al 9% e al 25% negli USA (secondo l’EPA).

“Il recupero della fibra di legno negli USA è stato una grande storia di successo. I nostri team che si occupano dell’approvvigionamento e del riciclaggio della fibra lavorano per capitalizzare quel successo collaborando con fornitori e produttori all’identificazione ed acquisizione di nuove fonti di materiali riciclabili”.


Riciclaggio e tendenze generali

International Paper è il maggior singolo utilizzatore di fibra di legno nel mondo, di cui si approvvigiona in modo sicuro e continuativo attraverso una gestione attenta dei fornitori, anche riutilizzando fibra di recupero. Negli Stati Uniti, dove recuperiamo, lavoriamo e promuoviamo la vendita di oltre 6 milioni di tonnellate di fibra riciclata ogni anno, siamo uno dei maggiori riciclatori di carta del paese.
spacer
spacer
Strategia di recupero e riuso per il Nord America

Il nostro obiettivo di riciclaggio per il 2020, che è stato deciso nel 2012, è costituito da tre principi:

  • Costruire il futuro
  • Collaborare
  • Collaborare